Giornata mondiale del rifugiato accoglienza e vulnerabilità, Agrigento

In occasione della prossima Giornata Mondiale del Rifugiato del 20 giugno, la Campagna LasciateCientrare, in collaborazione con l’Ufficio Caritas diocesano e l’Associazione Diritti e Frontiere (ADIF), hanno organizzato un evento ad Agrigento al fine di sensibilizzare il maggior numero possibile di persone sull’antirazzismo e sull’accoglienza.

Lunedì 20 giugno 2016, dalle ore 09:30 alle 13:30, ad Agrigento, presso l’Istituto Granata – Sala Teatro – di via Barone, si terrà un Convegno dal titolo “Accoglienza e vulnerabilità.

La presa in carico del richiedente asilo e rifugiato tra diritto alla salute e protezione internazionale”. 
L’intento di questa manifestazione non è una sterile commemorazione, ormai è evidente a tutti che la morte di migliaia di esseri umani innocenti (è bene ribadirlo innocenti bambini, donne e uomini), durante questi viaggi disperati non è questione di disgraziata inevitabilità. Guerre, dittature, sfruttamenti, conflitti sociali, economici, religiosi o tribali nei paesi del medio oriente e dell’Africa, maggiormente sub-sahariana, sono la causa principale dei flussi migratori. Costruire muri e sbarramenti equivale a fermare un treno in corsa con le mani. Con la differenza che a finire male sono i viaggiatori. 
Non è accettabile, c’è bisogno di un salto culturale verso l’umanizzazione dell’accoglienza, innanzitutto, e verso il “ripristino” delle condizioni minime di esistenza in quei paesi maggiormente bisognosi.

Saluto di Valerio Landri Direttore della Caritas di Agrigento

Relatori

Fulvio Vassallo Paleologo (ADIF)

Stefano Galieni (Campagna LasciateCientrare)

Roberto Majorini (ASGI)

 

https://www.lasciatecientrare.it/giornata-mondiale-del-rifugiato-accoglienza-e-vulnerabilita/

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi