Corso in “Migrazione e azione umanitaria” promosso dall’Ispi School di Milano

Il corso intende offrire un’analisi dei movimenti di popolazione a livello mondiale, con particolare attenzione ai tema dei rifugiati, degli sfollati e all’impatto delle migrazioni a livello europeo.

Corso utile al conseguimento del Diploma in “Emergenze e interventi umanitari” e del Diploma in “Human Security & Sustainable Development”.

Rifugiati, sfollati, migranti, nuovi nomadi, schiavi. Ogni anno milioni di persone sono costrette a lasciare le loro case ed i paesi di origine a causa di conflitti e violazioni dei diritti umani. Altri sono spinti dalla povertà a cercare nuove prospettive di vita nell’emigrazione, o vengono sfollati per fare posto a grandi progetti di sviluppo, oppure sono costretti a vivere da nomadi, alla continua ricerca di lavoro. Altri ancora sono vittime del traffico di essere umani e delle vecchie e nuove forme di schiavismo.

Gli spostamenti di popolazione riguardano ormai centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, forzate a vivere in una sorta di limbo giuridico e politico, e pongono problemi crescenti al sistema umanitario, che tenta di proteggerne i diritti fondamentali.

I movimenti migratori hanno assunto il carattere di crisi umanitarie vere e proprie. Innanzitutto in termini di protezione dei diritti di rifugiati e migranti, in secondo luogo per le caratteristiche da esodo biblico di tali migrazioni, sempre più spesso affidate alla criminalità organizzata e condotte in condizioni disumane. In terzo luogo per la prepotente rinascita del traffico di schiavi, che interessa oggi circa un milione di persone l’anno, destinate al mercato della prostituzione, al lavoro coatto, al traffico di organi umani, alla sessualità minorile.

Coordinatore:
Dott. Gianni Rufini – Direttore Generale Amnesty International Italia
E’ Subject Matter Expert per la NATO e dal 1996 è Senior Associate della Post-war Reconstruction and Development Unit dell’Università di York. Dal 1985 ha lavorato come esperto di diritti umani e aiuto umanitario in Africa, Medio Oriente, Asia, Balcani e America Latina. E’ coordinatore di ricerche presso il CeSPI e coordinatore di corsi presso l’ISPI. Insegna per le università La Sapienza di Roma, Bocconi  di Milano, York (UK),Scuola Superiore S. Anna di Pisa, Bethlehem (OTP), il NATO Defense College. Dal 2005, è formatore per la Protezione Civile Europea. E’ stato direttore del coordinamento europeo delle ONG umanitarie VOICE, a Bruxelles, dal 1997 al 2001. Ha lavorato per numerose ONG italiane e straniere, per diverse agenzie delle Nazioni Unite ed altre organizzazioni internazionali ed è autore di varie pubblicazioni.

Programma:

Venerdì 30 novembre 2018

Ore 9.30-11.00

Migrazione e civiltà

Gianni Rufini, Direttore Generale Amnesty International Italia, ISPI

Ore 11.15-12.45

Migrazione e civiltà

Gianni Rufini

Ore 13.45-15.15

Migrazione e Diritto internazionale: Gli effetti del Decreto sicurezza.

Roberto Majorini, ASGI

Ore 15.20-16.50

Migrazione irregolare, Human trafficking, Minori non accompagnati (parte I)

Roberto Majorini

Ore 17.00-18.30

Migrazione irregolare, Human trafficking, Minori non accompagnati (parte II)

Roberto Majorini

Sabato 1 dicembre 2018

Ore 9.30-11.00

Migrazioni forzate e crisi umanitarie: la crisi nel Mediterraneo e la criminalizzazione dell’aiuto umanitario

Gianni Rufini

Ore 11.15-12.45

Discriminazione e razzismo

Gianni Rufini

Ore 13.45-15.15

Il sistema di accoglienza in Italia (parte I)

Massimo Chiodini

Ore 15.20-16.50

Il sistema di accoglienza in Italia (parte II)

Massimo Chiodini

Ore 17.00-18.30

Il sistema di accoglienza in Italia (parte III)

Massimo Chiodini

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi