L’ordinanza di non convalida del GIP di Agrigento

Continuano gli insulti al GIP di Agrigento Alessandra Vella, che negli ultimi giorni sta ricevendo minacce di morte per non aver convalidato l’arresto di Carola Rackete richiesto dalla Procura.

Il Giudice, nell’atto emesso, ha richiamato il rispetto delle norme di diritto internazionale generalmente riconosciute.

“Tra queste rientrano quelle poste dagli accordi internazionali in vigore in Italia, le quali assumono – in base al principio fondamentale pacta sunt servanda – un carattere di sovraordinazione rispetto alla disciplina interna ai sensi dell’art. 117 Cost., secondo cui la potestà legislativa è esercitata nel rispetto dei vincoli derivanti dagli obblighi internazionali.”

L’ordinanza, pertanto, è stata emessa in piena osservanza dei principi costituzionali ed internazionali.

Per scaricarla clicca QUI

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi